Contributo a Fondo Perduto per Rottamazione Veicoli Inquinanti

Contributo a Fondo Perduto per Rottamazione Veicoli Inquinanti
Printer Friendly, PDF & Email

La Regione del Veneto ha dato il via ad un Bando per la concessione di un contributo a Fondo Perduto finalizzato alla sostituzione di veicoli inquinanti con contestuale acquisto di mezzi a basso impatto ambientale.La misura in oggetto rientra all'interno delle politiche rivolte alla salvaguardia e tutela ambientale ed ha lo scopo di incentivare le imprese nella sostituzione dei propri veicoli commerciali, che dovranno essere rottamati, con nuovi mezzi più ecologici e a minor impatto ambientale.

Iniziativa analoga sta per essere avviata anche in Emilia-Romagna dove la pubblicazione del relativo bando è prevista entro il mese di Ottobre

Chi può presentare domanda?

Il bando si rivolge alle Micro e Piccole Imprese (MPMI) aventi sede operativa nella Regione Veneto. Esse devono essere già proprietarie di un veicolo per il trasporto in conto proprio classificati come N1 o N2 ai sensi dell'art. 47 comma 2, lettera C del D. Lgs. 30 aprile 1992 n. 285.

Tali veicoli devono essere obbligaroriamente destinati a rottamazione e devono appartenere alle seguenti categorie ambientali:

  • Veicolo Diesel di classe Euro 0
  • Veicolo Diesel di classe Euro 1
  • Veicolo Diesel di classe Euro 2
  • Veicolo Diesel di classe Euro 3

Per l'Emilia-Romagna il bando dovrebbe allargare la platea dei veicoli aggiungendo anche i modelli di Categoria Euro 4.

Quali spese sono ammesse?

E' ammessa la sostituzione, tramite rottamazione, di veicoli di Categoria N1 o N2 con veicoli di nuova immatricolazione di categoria N1 o N2 dotate della seguente alimentazione:

  • Elettrico Puro
  • Ibrido (Full Hybrid o Hybrid Plug In)
  • Metano (Mono e Bifuel)
  • GPL (Mono e Bifuel)

Qual è l'ammontare del contributo?

L'agevolazione consiste nell'erogazione di un contributo in conto capitale ed a fondo perduto e proporzionale alla massa del veicolo e, si ricorda, limitatamente alle categorie di tipo N1 e N2. L'importo erogato arriva ad un massimo di € 10.000,00

Quali sono le tempistiche per partecipare?

I tempi concessi per la presentazione delle domande sono piuttosto ristretti ed è articolato in due fasi.

Nella prima fase le domande devono essere inviate entro il giorno 11 Novembre; nella seconda fase, l'invio delle richieste parte dal 12 Novembre 2018 e termina il 28 Febbraio 2019.

Non sono ancora definiti, al contrario, i tempi per i partecipanti dell'Emilia-Romagna per cui è necessario attendere la pubblicazione del bando per i dettagli definitivi


Rimaniamo ovviamente a disposizione per eventuali approfondimenti o informazioni ulteriori.